Il trattamento dell’emofilia è attraversato da grandi novità. Nuovi farmaci longer and long acting sono stati registrati ed immessi in commercio affiancandosi ai farmaci tradizionali ; a breve ci saranno anche farmaci che utilizzeranno altre vie di somministrazione mentre la terapia genica è in fase di sperimentazione già in alcuni pazienti.
Come queste novità modificheranno le strategie terapeutiche e le scelte che i clinici andranno a fare nel paziente con o senza inibitore? Le scelte sono le stesse o si diversificano nell’emofilia A e B ?
Le criticità, come la gestione del sanguinamento in urgenza al pronto soccorso ne beneficeranno? O nuove strategie dovranno essere sviluppate considerata le complessità ad esempio per quanto concerne il laboratorio insite nei nuovi farmaci ?
I nuovi farmaci consentiranno una miglior gestione dell’attività sportiva ? vi sono novità legislative in merito?
A che punto siamo con il trattamento chirurgico dell’artropatia ? Quali e a chi devono essere rivolti i nuovi trattamenti riabilitativi? Una parte infine sarà dedicata a come le regioni, il Centro Malattie Rare , i Centri Emofilia si stanno organizzando per far fronte alle nuove esigenze.
Quale il ruolo e le iniziative in essere da parte delle Associazioni per garantire la totalità delle cure ai pazienti.? Il corso e’ riservato a a tutte quelle figure professionali coinvolte nella gestione del paziente con emofilia: medici specialisti pediatri, internisti , ematologi, , fisiatri ,laboratoristi , infermieri e fisioterapisti.
Il livello dei relatori, tutti direttori dei più importanti Centri Emofilia Italiani, la presenza delle Associazioni e di personale istituzionale fa da garante dell’alto livello scientifico e clinico dell’evento e degli obiettivi che si propone.


Ezio Zanon

EVENTO PATROCINATO DA: