Emorragie e Trombosi in corso di Neoplasie Ematologiche

ALESSANDRIA, 28/29 settembre 2018

Programma Iscrizione Free

Faculty

Giancarlo Agnelli (Perugia)
Anna Baraldi (Alessandria)
Tiziano Barbui (Bergamo)
Reanto Bassan (Mestre)
Victor Blanchette (Toronto, CANADA)
Mario Boccadoro (Torino)
Monica Carpenedo (Monza)
Giancarlo Castaman (Firenze)
Laura Contino (Alessandria)
Raimondo De Cristofaro (Roma)
Valerio De Stefano (Roma)
Fancesco Denatali (Luino, VA)
Anna Falanga (Bergamo)
Augusto Bramante Federici (Milano)

Francesca Gay (Torino)
Marco Ladetto (Alessandria)
Marco Marietta (Modena)
Massimo Massaia (Cuneo)
Marco Montillo (Milano)
Vittorio Pengo (Padova)
Daniela Pietrasanta (Alessandria)
Massimo Pini (Torino)
Roberto Santi (Alessandria)
Sergio Siragusa (Palermo)
Alberto Tosetto (Vicenza)
Armando Tripodi (Milano)
Umberto Vitolo (Torino)

Responsabili Scientifici

Roberto Santi - Laura Contino - Anna Falanga

Comitato Scientifico

Paolo Corradini - Sergio Siragusa - Walter Ageno - Anna Falanga - Roberto Santi - Laura Contino - Marco Ladetto

Razionale Scientifico

Il decorso delle malattie oncoematologiche spesso si complica con l'insorgenza di trombosi o all'opposto di emorragie. Tali condizioni hanno un impatto importante sulla cura di queste malattie e nel caso delle trombosi ne rappresentano un fattore prognostico sfavorevole. Per quanto attiene alle emorragie nella maggior parte dei casi sono legate a piastrinopenie severe o a coagulopatia acquisite (p.e. emofilia acquisita), rovocate dall'utilizzo di farmaci antitumorali, soprattutto i nuovi farmaci ad azione selettiva, tipo ibrutinib. La gestione delle complicanze emorragiche è spesso difficile e richiede esperienza clinica specifica. Le complicanze trombotiche insorgono in genere nella prima fase dei trattamenti chemioterapici e recenti studi mettono in risalto un incidenza che arriva al 10% nel caso dei linfomi. Quando si cura una trombosi è necessario interrompere il trattamento antitumorale e ciò ha un impatto sulla sopravvivenza. Questi temi saranno trattati nel corso del Simposio SISET SIE che nasce dall'esigenza di approfondire queste tematiche, frequenti nella pratica clinica e di condividerne strategie per la loro gestione. Sono coinvolti come Relatori i principali esperti delle due Società Scientifiche.

Educazione Continua in Medicina

Il corso e' stato inserito nel Piano Formativo 2018 per l’Educazione Continua in Medicina (ECM) e ha ottenuto 11 crediti per le categorie : Medici Chirurghi, Biologi, Tecnici SAnitari di Laboratorio Biomedico, Assistenti Sanitari. La legislazione in materia di E.C.M. non prevede l’assegnazione dei crediti formativi ad eventuali specializzandi e ad altre professioni/discipline mediche. Per conseguire i crediti è necessario: partecipare in misura del 100% ai lavori congressuali. riconsegnare al termine dell’evento in segreteria la modulistica debitamente compilata e firmata. Si ricorda che i crediti verranno inviati via email dopo il Corso previo riscontro da parte dei responsabili scientifici E.C.M. di almeno il 75% di risposte esatte del questionario di apprendimento.

Segreteria Organizzativa

ELLEVENTI S.r.l.
Via Maestro Gaetano Capocci, 11 - 00199 Roma
www.elleventi.it - segreteria@elleventi.it